Archive for febbraio 2013

Pasticcino TIME

Cari amici, é l'ora della rubrica del pasticcino, oggi é l'ultimo giorno di febbraio e domani inizia già marzo e la Pasqua si avvicina.
Oggi voglio proporvi la ricetta delle 'Colombelle di Pasqua con uva sultanina'.
Ho pensato di essere in anticipo, ma tutti gli altri hanno iniziato a sfornare conigli, colombe, ecc. e poi più tempo abbiamo per organizzarci é meglio. La ricetta potete farla quando preferite.

Colombelle di Pasqua con uva sultanina
ricetta di Coop

Tempo: pronte in 110 minuti
Preparazione ca. 30 minuti
Lasciare lievitare ca. 60 minuti
Cottura ca. 20 minuti


Ingredienti per 8 pezzi:
  • 1 bustina di lievito per panetteria
  • 350 g di farina per trecce
  • 1/4 c.no di sale
  • 2 c. di uva sultanina bio
  • 70 g di zucchero
  • 50 g di burro bio ammorbidito
  • 1 1/2 dl di latte
Per il finale preparare:
  • 50 g di zucchero
  • 1 1/2 c.no di cannella
  • 40 g di burro bio, fuso

1. Mescolare in una ciotola tutti gli ingredienti fino ai 70 g di zucchero compresi.
Unire il burro ammorbidito a pezzi e il latte scaldato in una padella, mescolare e impastare fino a ottenere una pasta liscia e morbida.

Google images


2. Coprire e far lievitare a temperatura ambiente per 1 ora finché il volume sarà raddoppiato.
Dividere la pasta in 8 pezzi e con ognuno di essi formare un rotolo di ca. 20 cm di lunghezza e annodare.

3. In un piatto mescolare zucchero e cannella.

4. Spennellare le colombelle con il burro fuso e passarle nello zucchero alla cannella.
Disporle su una teglia foderata con carta da forno.

Cottura: mettere la teglia nel centro del forno freddo e cuocere per ca. 20 minuti a 180° gradi.

Bon appétit!

Google images

Allegro design

Nella mia rubrica 'Allegro design' di oggi scrivo come rendere più colorato il proprio ambiente di lavoro, ufficio, studio, scrivania.
Possiamo acquistare oggetti di uso quotidiano come quaderni, classeur / raccoglitori, porta penne a poco prezzo, semplici e seri ma possiamo anche concederci di acquistare un oggetto di questi più particolare, più colorato che può rallegrare i nostri momenti lavorativi.

Vi segnalo dlp-paris che vende diversi oggetti per le nostre scrivanie e uffici.

1. Raccoglitore di documenti
2. Quaderno per appunti (magari dedicato alle ricetta per i Macarones, sarebbe bello scoprire come prepararli, magari nella rubrica dedicata alla cucina)
3. Etichette stickers
4. Astuccio (per i bambini che vanno a scuola)
5. Mappetta porta documenti
6. Album fotografico per i ricordi di famiglia (simpatico come regalo)
7. Scatola ordina tutto
8. Scatola per ufficio, per documenti
9. Porta fogli
10. Cestino (davvero carino)

Cosa ne pensate? Guardate le immagini e prendete spunto per rallegrare...il vostro design.
A mercoledì prossimo con la nuova rubrica 'ALLEGRO DESIGN'.

Immagini da: dlp-paris.com



















Rubriche

Cari miei lettori, followers,
sono molto affezionata al mio blog e le idee non mancano mai, voglio quindi presentarvi una mia nuova idea: la creazione di rubriche dedicate a diversi tipi di argomenti giorno per giorno.
Vorrei svelarvi altri dettagli ma invece vi invito a seguirmi e scoprire le novità pian piano.

Tra poco il primo post inaugurale..stay tuned.





Pensiero della settimana

Iniziamo questa settimana con la mini rubrica: il pensiero della settimana.

Non il pensiero del giorno perché ne abbiamo già tanti :-) pensieri che vanno e pensieri che vengono.

Quindi per questa settimana tra la fine di febbraio e l'inizio del nuovo mese di marzo vi dedico questo pensiero.

La più perduta delle giornate è quella in cui non si è riso.
(Nicolas de Chamfort)



Buon lunedì.
Google images
 
 
25 febbraio 2013

Cinzia la tua amica per la pelle

Inizialmente una ragazza particolare e anche un po' sfigatella..alla fine un'attrice e una buona strategia di marketing.
Questa é Cinzia, la tua amica per la pelle, che con i suoi video-tutorial su Youtube ha conquistato la rete.
Ho iniziato a guardare Cinzia grazie ad un'amica e collega che mi ha mostrato le perle di questa ragazza.
Praticamente lei presenta consigli e rimedi sulla bellezza, tutto con prodotti naturali.
I video sono stupefacenti e ti fai tante di quelle risate.
E poi inizi a pensare: ma é tutto vero? ci crede veramente in quello che fa?
Però ho continuato a guardarla e ad attendere i nuovi video.
Fino a quando sono diventati sempre più esagerati e alla fine..scopri che é una pubblicità.
Fai qualche ricerca sulla rete e scopri che la tua cara amica Cinzia é una bravissima attrice e la compagnia che ha realizzato questi video é semplicemente geniale.
Marketing a parte vi consiglio di darci un'occhiata a questi famosi video e farvi delle belle risate perché RIDERE FA BENE ALLA PELLE.

Per visualizzare i video vai su CanaleYoutube CinziaXlaPelle.
Se vuoi seguirla su Twitter e anche su Facebook.











ehi ciao Siri!

Prima di farmi mettere ko dall'influenza scrivo questo post.
E anche prima di prendere un Dafalgan e sperare che tutti gli acciacchi se ne vadano..l'ultima volta sono 'guarita' da un inizio di influenza perché sono partita per il mare, e si sa che il mare fa miracoli! Ma a questo punto penso solo di averla rimandata, da ieri mi accompagnano due simpatici amici di nome Tosse e Raffreddore e oggi si é presentato pure Mal di Testa.

Google images


Però non voglio divagare troppo, scrivo questo post su Siri, la brillante aiutante creata da Apple, presente su iPhone e iPad.

Google images
 
Forse in preda alle gocce della tosse e un Panadol C ieri sera mi sono messa a 'giocare' con Siri e così il risultato é stato 'Passa anche tu una serata con Siri'.
Ok, non avevo niente da fare, ma ho scoperto dove può arrivare un software basato sul riconsocimento vocale ed é stato simpatico.
Ovviamente ho fatto delle domande normali ma poi mi sono sbizzarrita e ho trovato su internet le domande più divertenti per sentire le risposte più strane dalla nostra amica.
Ecco qualche esempio preso da onsoftware.softonic.it:
  1. Toc toc…
  2. Ciao Siri!
  3. Chi sei?
  4. Quanti anni hai?
  5. Come sei fatta?
  6. Sei sexy!
  7. Chi è il tuo papà?
  8. Chi ti ha creato?
  9. Qual è il tuo colore preferito?
  10. Fammi divertire!
  11. Cantami una canzone. (chiedilo più volte)
  12. Raccontami una barzelletta! (chiedilo più volte)
  13. Raccontami una storia. (chiedilo più volte)
  14. Sono felice.
  15. Qual è il senso della vita?
  16. Portami in cielo.
  17. Prestami dei soldi.
  18. Devo nascondere un cadavere.
  19. Grazie!
  20. Qual è il migliore sfondo per iPhone?
  21. Ho fame, Siri.
  22. Puoi farmi un caffè?
  23. Sei inutile.
  24. Chi è il più bello del reame?
  25. Qual è il miglior smartphone?
  26. Qual è il miglior tablet?
  27. Cosa pensi di Samsung?
  28. Tu mi ami?
  29. Vuoi essere la mia fidanzata?
  30. Vuoi sposarmi?
  31. Chiamami sua Maestà!
  32. Buonanotte!
  33. Stai zitta!
  34. Devo andare in bagno / Mi scappa...
Provate..e fatemi sapere se avete scoperto altre domande/risposte!

Buon weekend!

Google images
22 febbraio 2013

#sanremo2013

Devo essere sincera: non ho seguito Sanremo dall'inizio alla fine, ascoltando ogni singola parola, guardando ogni singolo ospite e ascoltando ogni singola canzone.
No, l'ho guardato per curiosità un paio di volte.
La prima puntata ovviamente per vedere cosa combinavano la coppia Littizzetto e Fazio e ascoltare le prime canzoni, giusto per vedere che aria tirava.
Poi ho riprovato giovedì sera a guardarlo sul tardi ma la mia stanchezza non mi ha permesso di andare oltre i 10 minuti.
Alla fine mi sono detta: guardo la finale, e sono riuscita a resistere dalle 22 alle 24, poi qualcuno guardandomi mi ha consigliato di andare a dormire (chissà che faccia avevo).
Quindi non posso dare un giudizio preciso e iniziare a fare commenti e critiche.
Ma una cosa mi piacerebbe dirla, la conduzione Fazio+Littizzetto mi é piaciuta.
Visibilmente emozionati (ma poi con il passare delle ore si sono lasciati andare) hanno saputo condurre e portare avanti un festival della canzone sempre criticato, che appena sbagli qualcosa il giorno dopo sei tartassato dalle TV e giornali.
E questa volta, secondo me, l'hanno fatto in un modo diverso dal solito, soprattutto con Lucianina che non ha peli sulla lingua.
Per una volta si potrebbe dire: bravi i conduttori, bravi i cantanti che hanno partecipato (chi con canzoni più belle e chi con canzoni meno belle), bravi gli ospiti, brava l'orchestra, bravi gli organizzatori e bravo il pubblico.
Tralasciando i commenti sullo spreco di soldi, le modelle, le parolacce, la politica, .....e chi ne ha più ne metta che ogni anno accompagnano questo festival.
E speriamo che i giovani cantanti trovino la loro strada e successo nella vita.

Vi lascio con i video di Lucianina..e all'anno prossimo  con Sanremo 2014.

San Valentino

La festa degli innamorati che non vedi l'ora di festeggiare quando sei single e poi quando sei in coppia più passano gli anni e più inizi a dire: 'ma quest'anno non ci facciamo regali, non facciamo niente di particolare, la solita festa commerciale', si si si.
Ma mentre annuisci davanti al tuo ragazzo nella testolina inizi a pensare 'devo preparare qualcosa di carino' e ovviamente se lui arriva senza un pensierino (che sia un rosa o cioccolatino) un pochino ci resti male. Non é così? O forse voi siete veramente capaci ad ignorare queste feste? Ditemi come fare! Se riuscite fatemi cambiare idea prima di giovedì :-) altrimenti resterò per sempre un'inguaribile romantica.

Images: google images







12 febbraio 2013

Escursioni a Tenerife - Teide e Los Gigantes

Seconda escursione - Visita al vulcano Teide e breve fermata a Los Gigantes
Il Teide (3718 metri sul livello del mare) é la vetta più alta della Spagna e la cima più alta di tutto l'Atlantico. È il terzo vulcano più grande del mondo, quindi perché perdersi questa possibilità di andare a vederlo?

 
 
Come la prima gita a 'Loro Parque' anche per il Teide abbiamo scelto un tour organizzato.
Abbiamo trovato un venditore di escursioni che per 20 euro a testa ci ha organizzato la giornata.
Partenza ore 11.30 dal nostro hotel con il bus dell'organizzazione e direzione immediata Teide.
Questa é la strada che abbiamo percorso per arrivare al vulcano:
 
Google maps
 
La strada é ovviamente piena di curve, ma sono molto belle e il nostro autista é stato bravissimo, vi assicuro che se non sono stata male io (che viaggio sempre con le pastiglie in borsa) non starà male nessuno. Però siete avvisati ;-)
 
IMPORTANTE: quando si sale al Teide é obbligatorio fare una tappa per abituare il proprio corpo all'altezza, ricordate che partite dal mare e andate a raggiungere un'altitudine di 2000/3500m.
Noi ci siamo fermati nel paese di Vilaflor, il comune situato alla maggiore altitudine di 1.400 metri.
 
 
In 1h di viaggio dalla partenza dall'hotel siamo arrivati all'entrata del Parco Nazionale del Teide dove si inizia a vedere il paesaggio di montagna con i primi alberi, particolari per la loro sopravvivenza in questo ambiente vulcanico.
 
Abbiamo aggiunto un 30 minuti di strada all'interno del paesaggio vulcanico per arrivare alla teleferica che porta alla vetta di 3500m.
Noi personalmente ci siamo fermati ai piedi del vulcano e abbiamo fatto una passeggiata tra le colate laviche, ma per chi volesse la teleferica costa 25 euro a persona per salire in cima a 3.555 metri.
Per raggiungere l'altezza massima, il Pico del Teide (3.718 metri), dovete fare la richiesta di un permesso e si raggiunge a piedi.
 
 
 
 
 
 
Esplorando la zona siamo arrivati a salire su un piccolo vulcano senza crateri per ammirare il paesaggio.
 
 
 
 
 Al ritorno ci siamo fermati ad ammirare 'Los Roques de García' enormi formazioni rocciose formate grazie all'accumulo di strati di differenti materiali.
 
 
 
Pico del Teide visibile sullo sfondo

 
Terminata la nostra visita al vulcano ci siamo messi in viaggio per tornare in hotel, ma la guida ha voluto farci una sorpresa e abbiamo preso una strada diversa per il ritorno.
 
Google maps
 
Abbiamo fatto una breve tappa a 'Los gigantes' scogliere che arrivano fino ad 800m di altezza che si trovano tra la parte sud e la parte nord dell'isola.
 
 
 
 
 
 
Noi ci siamo fermati ad ammirarli da lontano, ma se avete tempo e non siete stanchi potete prendere una barca e avvicinarvi alle scogliere.
 
Alcuni consigli importanti per questa visita:
-Vestitevi a strati, in modo da potervi adeguare al clima variabile.
-Mettete scarpe comode.
-Portatevi una crema solare.
-Portatevi anche un cappellino.
-Non perdetevi: il Teide è un territorio immenso, non uscite dai sentieri segnati.
-Attenzione: più si sale, più l'aria diventa rarefatta. La salita fino in cima è quindi sconsigliata alle persone con problemi.

Allora..pensate di andarci a Tenerife? piaciuta la mia breve recensione? 

Images: Fede & Fabrizio
7 febbraio 2013

Escursioni a Tenerife - Loro Parque

Prima escursione - Visita a 'Loro Parque' - www.loroparque.com
Dalla parola 'Loro' che in italiano significa 'Pappagallo' si può intuire il tema del parco.

 

'Loro Parque' si trova nella parte nord di Tenerife, vicino a Puerto della Cruz.
Attivo dal 1972, ha festeggiato i suoi 40 anni nel 2012, il parco é composto da una fauna e una flora spettacolare ed é molto rispettoso nei confronti della natura e degli animali.
Il parco é molto grande e gli animali vivono in ambienti spaziosi, ed é molto diverso dal classico zoo a cui siamo abituati.
Al Loro Parque si possono incontrare 3000 pappagalli (300 specie diverse), delfini, gorilla, orche, leoni marini, scimmie, giaguari, alligatori, tigri, fenicotteri, tartarughe giganti, pinguini e un giardino botanico di orchidee.



Il parco é raggiungibile in automobile oppure in gite organizzate con bus.
In automobile impiegate circa 1h / 1h 30min se partite dalla nostra stessa costa Adeje.
In bus il tempo é maggiore e ricordate che se é una gita organizzata dovrete passare in altri hotel a prendere altre persone, noi abbiamo scelto la seconda opzione e abbiamo impiegato 2h e 30 min.
Siamo partiti alle ore 8.15 dal nostro hotel e siamo arrivati alle 10.30 circa.
Un dettaglio importante: se prenotate un gita organizzata vi forniscono il biglietto di entrata ed evitate la fila alla cassa dell'ingresso.

Google maps
 
Una volta entrati nel parco, bisogna dirigersi verso l'entrata principale della visita, dove ci hanno scattato una fotografia ricordo e ci hanno consegnato la cartina completa del parco.
IMPORTANTE: sulla cartina sono presenti gli orari degli spettacoli (orche, delfini, leoni marini, pappagalli, ...) organizzate la vostra giornata così da poterli vedere tutti (durano 20 minuti l'uno) perché sono stupendi.
 
 
 
 
 
Il parco si visita tranquillamente, come una passeggiata in mezzo alla natura e agli animali.
È pieno di punti ristoro come ristoranti, fast food con panini, aree pic-nic e negozi di souvenir.
Noi siamo rimasti dalle 10.30 alle 16.30 e abbiamo potuto visitare tutto il parco e vedere tutti gli spettacoli.

CONSIGLIO: da non perdere, assolutamente da visitare!
6 febbraio 2013

Follow by Email

Popular Post

Translate

Powered by Blogger.

- Copyright © Swiss Ticino Life -Metrominimalist- Powered by Blogger - Designed by Johanes Djogan -